ABOUT ME

Sono nata il 3 luglio 1981. Sono una giornalista, un’autrice: il mio primo romanzo si chiama La Prima Ora del Giorno, ed è edito da Giunti.

Sono anche una project generator journalist: creo progetti giornalistici e format per aiutare le aziende a raccontarsi per migliorare la propria immagine e notorietà, accrescendo in questo modo il loro business. Scopritene alcuni cliccando qui.

Figlia unica, veronese con origini greche, mio padre è un medico appassionato di gialli e mia madre una casalinga con il pallino per l’astrologia e lo yoga. Sono sposata dal 2012 e sono zia di un sacco di nipoti.
Un cane (Oreste), una coppia di inseparabili, due ricci che vagano per un giardino (allo stato brado nonostante ogni sforzo). Coltivatrice di orchidee e raccoglitrice di conchiglie. Sport: da sempre, mai costantemente.

Nessuna intolleranza alimentare. Leggo sempre le etichette, evito il junk food, meglio il Km0, ma non resisto davanti nachos e cioccolato (70% con fave di cacao, grazie).

Da quando ho varcato il paradiso delle cupcake ogni proposito di dieta è andato irrimediabilmente in fumo.
Cucinare mi rilassa e mi ricarica; risultati apprezzabili.
Niente fumo, alcol occasionale, vino sì ma solo per degustare.
Estati nelle Marche, di tanto in tanto fughe in Puglia. Sogno la Grecia.

Scrivere è il mestiere più bello del mondo: lo faccio per La Stampa, L’Arena e APP al cinema.

Alimentare, Watson! è l’unione di tanti mondi: il mio mondo, il giornalismo, la narrazione e la cucina.