L'alimentazione nei bambini

LA CORRETTA ALIMENTAZIONE? PRIMA DEI 3 ANNI

La salute vien mangiando (bene). E prima ancora di imparare a camminare. Non è un segreto: la relazione tra alimentazione e salute è dimostrata da evidenze scientifiche inequivocabili. Tanto che il Ministero della Salute ha istituito un “tavolo di lavoro per la corretta alimentazione dei bambini fino a 3 anni“. Vuol dire che lo Stato interverrà con politiche nutrizionali che promuovano una alimentazione corretta ed equilibrata, contrastando il costante incremento delle patologie croniche non trasmissibili: il tavolo infatti è chiamato a elaborare documenti che saranno poi trasmessi alle Regioni e alle altre Istituzioni interessate.
Malattie come l’obesità, nei paesi industrializzati, stanno diventando una vera e propria emergenza. Ma perché dai 0 ai 3 anni? Perché è proprio il momento dello svezzamento, il momento più importante per i primi anni di vita, quello in cui il bambino passa dal latte materno a cibi solidi e semi-solidi.
“Il periodo di crescita, per le peculiari esigenze nutrizionali – spiega il Ministero – rappresenta un ciclo particolare, con caratteristiche diverse dall’età adulta. In questo periodo, infatti, l’alimentazione deve apportare il materiale energetico e costruttivo necessario per il sostegno dell’organismo e il suo accrescimento. Il bambino educato ad alimentarsi in modo variato ed equilibrato potrà mantenere da adulto questa buona abitudine”.

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>